info@ipaziabooks.com

Perché pubblicare con Ipazia Books? Q&A 2018

Dopo migliaia di libri venduti e una crescita lenta ma continua, dopo avere aperto anche ai giovani autori, Ipazia Books è pronta a fare un importante salto quantitativo e qualitativo che si porta dietro moltissime novità. Per saperne di più su questa casa editrice veramente innovativa, ecco una serie di domande e risposte che possono aiutare gli autori a orientarsi meglio nella loro scelta.

  1. Qual è il target di Ipazia?

Offrire soluzioni editoriali innovative e adeguate ai tempi, portando in primo piano la ricerca, la saggistica, la scrittura intimistica, la filosofia dell’anima, la poesia, e persino un genere scritturale moderno come il blogging.

  1. Quali autori dovrebbero optare per una pubblicazione con questa casa editrice?

I ricercatori e i saggisti per i quali abbiamo l’opzione del deposito nelle biblioteche internazionali, ma anche i giovani autori che si affacciano per la prima volta al mondo della scrittura e si vogliono far notare. Ipazia Books è un ottimo editore pure per coloro che desiderano tradurre i loro testi in lingua inglese.

  1. Le traduzioni hanno un costo?

Certamente, come sempre avviene con questo servizio. Tuttavia, essendo Ipazia una casa editrice irlandese, noi siamo in grado di offrire un costo più alla portata della maggior parte degli autori e soprattutto un complementare servizio di controllo che è importantissimo per una traduzione ben fatta, nonché la successiva pubblicazione e circolazione.

  1. Le pubblicazioni standard, sia digitali che in forma cartacea hanno un costo?

No, le pubblicazioni sono completamente gratuite, anche se abbiamo delle opzioni editoriali che potrebbero interessare dati autori e che implicano una minima spesa. Si tratta però di scelta autorale che necessita dell’autorizazione dell’editore.

  1. L’editore offre ancora il servizio di editing?

Certamente, per saperne di più si consiglia la lettura della nostra policy, Ipazia Books Publishing Policy 2018 (Italy). Un buon consiglio per gli autori che vogliano pubblicare con noi, è quello di editare il testo seguendo le regole editative standard che applichiamo, e possibilmente di farlo prima di mandarci il file. Tali regole adesso si possono trovare anche nell’edizione tradotta del manuale “L’arte dell’editing” di Anna De Santo pubblicata da Ipazia.

[[ASIN:B07F92QC28 L’arte dell’editing: Il manuale per scrittori (Book 2) (Kindle)]]

 

  1. Quali sono gli altri vantaggi che si hanno quando si sceglie di pubblicare con Ipazia?

Per esempio, la promozione dei testi e degli autori nei nostri siti che hanno un ranking internazionale molto alto. Ancora, la partecipazione a speciali iniziative dell’editore come l’antologia LA BARBA DI DIOGENE… che verrà circolata in tante biblioteche, ma soprattutto una attenzione al testo che durerà per tutta la sua vita contrattuale, insomma il sogno di ogni autore.

  1. Con l’editoria tradizionale la maggior parte dei testi vivevano una vita piuttosto breve, accade questo anche con i libri pubblicati da Ipazia?

Niente affatto. Ipazia ha disposto da tempo un percorso che permette ai nostri libri di continuare a vivere per lungo tempo anche in vesti sempre nuove. Riteniamo che i libri validi non abbiano scadenza e che tali lavori debbano essere sempre disponibili per ogni lettore in ogni angolo del globo: non serve a nulla avere scritto un libro e ritrovarne una copia impolverata nel negozio all’angolo!

  1. Come vengono effettuati i pagamenti agli autori?

A scadenze stabilite nei contratti e soprattutto con una modalità unica che garantisce l’editore e l’autore, laddove ogni testo venduto, digitale o in copertina flessibile, viene rendicontato con dato fornito da third-party: l’epoca degli editori furbi e furbastri è finita e Ipazia Books è orgogliosa di essere in prima linea nel combattere questa battaglia a favore dei nostri autori! Da questo punto di vista le referenze editoriali sono sempre disponibili da parte degli autori verso i quali i versamenti sono stati già fatti.ipad-as-book-turning-pages-animated-gif

  1. Quale è stata una delle più grandi soddisfazioni avute con Ipazia?

Proprio quando un nostro autore, dopo avere ricevuto il pagamento delle royalties, ci ha detto: “In tutta una vita dedicata allo studio e alla scrittura è la prima volta che vedo una cosa del genere!”.

  1. Quale futuro per Ipazia?

Basandoci sulle vendite e i riscontri ad oggi, riteniamo molto buono e dopo avere finalmente aperto alle pubblicazioni dei giovani autori, stiamo lavorando per migliorare i processi, per offrire loro maggiore visibilità, un miglior servizio, nonché per selezionare con maggiore accortezza gli stessi autori e i testi pubblicati perché più di tutto ci preme creare una comunità intellettuale etica, coraggiosa, capace e veramente unica. E non abbiamo fretta.